giovedì 26 luglio 2012

13 morti in 12 bare

Un modo per stimolare gli studenti al pensiero laterale attraverso un curioso indovinello.


Preparazione della lezione.

Per ogni partecipante al gioco servono un foglietto di carta con disegnate sopra 13 bare(scaricate l'immagine qui sopra) e una matita.


Obiettivi della lezione.

Dimostrare che la logica, spesso, è davvero magica. Partendo da un falso presupposto e mantenendo una logica ferrea si riesce davvero a mettere 13 morti in 12 bare.


Racconto della lezione.

Consegnate i foglietti e le matite al vostro pubblico e sfidatelo a mettere 13 morti in 12 bare.

Spiegazione

Il concetto che cerco di far passare mentre i ragazzi cercano di risolvere il questito  è  che il trucco, l'apparente impossibilità di risoluzione dell'indovinello è tale solo  perché si parte da dei falsi presupposti percettivi, inducendo i soggetti a concentrare il proprio pensiero verso una soluzione che si allontana molto da quella reale. Io insisto spesso sul fattore dei falsi presupposti, sottolineando che questi sistemi, nella quotidianità, vengono usati per indurre le persone a compiere azioni preordinate(comprare un prodotto, votare un candidato). Racconto inoltre ai miei allievi che, spesso, la soluzione più facile, quella che balza all'occhio, la più scontata, non è quella giusta. Suggerisco infine che, nel vivere di tutti i giorni, presentare un qualsiasi problema fornendo dei falsi presupposti può essere fatto di proposito in modo che che gli individui, per trovare una soluzione si comportino in un "certo modo". Suggerisco di animare una riflessione su questo esperimento, una volta che si sia concluso. La soluzione è quella riportata qui di seguito.







Nessun commento:

Posta un commento