sabato 15 giugno 2013

Esperimenti con l'acqua 2. L'acqua che ingrandisce.

Quali misteriose proprietà sono nascoste in una goccia d'acqua?
Beh, parecchie.
In questo esperimento vedremo come usare una goccia d'acqua trasformandola in una lente d'ingrandimento, si perché la goccia d'acqua è una vera e propria lente d'ingrandimento.


Set-up
Per questo esperimento dovremo procurarci:
Una graffetta per ogni partecipante
Una pinzetta(del tipo di quelle usate in bigiotteria)
Un francobollo o un biglietto dell'autobus, comunque un oggetto con scritte molto piccole.

Come si effettua l'esperimento
Per realizzare la nostra lente bisognerà “aprire” uno dei lati della graffetta e ripiegarne l’estremità ad anello utilizzando la pinzetta (vedi illustrazione qui sopra). Poi, delicatamente,  si poserà sopra l'anello una goccia d’acqua(aiutandosi  con il dito indice ). A questo punto la nostra lente è pronta: se avete a disposizione un francobollo o un altro oggetto con scritte piccole osservatele:  numeri e lettere, vi appariranno molto ingrandite. 


Perché la goccia d'acqua “ingrandisce”?
Perché la luce riflessa dall'oggetto che stiamo osservando viene rifratta dalla goccia d'acqua che si trasforma così in una particolare lente d'ingrandimento.
La rifrazione è la deviazione subita dalla luce  quando questa passa da una sostanza ad un altra, nel quale la sua velocità di propagazione cambia(nel nostro caso passa dall'aria all'acqua per due volte: avanti la linea continua dell'illustrazione precedentee indietrola linea tratteggiata della stessa illustrazione).



Nell'immagine qui sotto le proprietà di rifrazione vengono utilizzate per far “ingrassare” o “dimagrire” la modella di una pubblicità di acqua minerale.
Il concept(l'idea) è quella che bere molta acqua aiuta a dimagrire: con la bottiglia piena la modella è “grassa” e man mano che la bottiglia si svuota la modella “dimagrisce” (più bevi, più dimagrisci è quello che vogliono comunicare).


Nessun commento:

Posta un commento