venerdì 31 marzo 2017

Aria 6 - Il Ronza-Ronza -

Un intero alveare sta per attaccarci? No, è un Ronza-Ronza, un divertente esperimento sulle proprietà dell'aria e sul suono.



 Set Up
Per realizzare il Ronza-Ronza avrete bisogno di
1 abbassalingua – 4 segmenti di tappo di sughero della stessa altezza dell'abbassalingua (vedi illustrazione di seguito) – un cartoncino tipo Kraft (vanno benissimo anche i cartoncini recuperati dalle scatole di cereali) – ,  un cordino di 1,5m di lunghezza, un elastico a lasagnetta, trivellino per legno, forbici, una pistola per colla a caldo, la dima per tracciare la forma sul cartoncino, un modello da analizzare e copiare, forbici.

Obiettivi dell'esperimento
Sviluppare conoscenze sull'aria e sugli utilizzi ludici del mezzo.

Costruzione
1. Ritagliate sul cartoncino la forma che trovate di seguito
2. Preparate i 4 segmenti di tappo di sughero (vedi illustrazione 1)


3. Con un trivellino ( o un trapano) forate l’abbassalingua nel punto mostrato dall’illustrazione che segue


4. Incollate, con la colla a caldo, i 4 segmenti sull’abbassalingua 

 

5. Ora decorate ed  incollate anche il cartoncino

6. Inserite lo spago nel buco e fermatelo con un nodo
7. Tendete l’elastico tra le due estremità dell’abbassalingua


8. Il vostro Ronza – Ronza è pronto


Una volta  terminato si procederà con il collaudo e l'osservazione delle varianti; cosa intendo con questo termine? Beh, si può variare la velocità di rotazione del Ronza-Ronza, o sostituire l'elastico utilizzato, si possono provare diversi tipi di piegatura del cartoncino. In sostanza si osserverà che alcune “varianti” producono risultati interessanti, alcune meno e, altre, un completo fallimento. Ma la cosa che balzerà agli occhi, anzi, alle orecchie, è che mentre il Ronza-Ronza ruota vorticosamente sulle nostre teste produce un rumore, essenzialmente simile a quello di un alveare, a volte quello di un disco volante e a volte...Beh, indefinibile.

Perché succede quel che succede
Quando il Ronza-Ronza ruota  l'elastico fende (taglia) l'aria e quest'ultima lo mette in vibrazione, anzi, “li” mette in vibrazione perché le parti di elastico sono due:una da un lato e una dall'altro dell'abbassalingua. Questa vibrazione produce un suono ed  è paragonabile, come principio di funzionamento, a quella di una corda di una chitarra o di un violino;questo suono viene poi amplificato e reso più “grave” (basso) dalla presenza del cartoncino.

Varianti
Sostanzialmente le due variabili che presentano un certo impatto risultano essere la lunghezza dell'elastico e la velocità di rotazione:provate le varie combinazioni e registrate i risultati.



Buona Scienza!

Nessun commento:

Posta un commento